Rapina all'Esselunga con vigilante preso a schiaffi: fermati marito e moglie

L'accaduto in via Washington domenica mattina. Sul posto una volante della polizia di Stato

Hanno 'fatto la spesa' senza pagare e poi hanno cercato di scappare, assicurandosi prima di mettere k.o. la sicurezza, ma la polizia li ha fermati e arrestati. Tentata rapina all'Esselunga di via Washington poco dopo le 9 di domenica mattina. A finire in manette una donna italiana di 57 anni, che è stata fermata insieme al marito 58enne, anche lui italiano. 

La coppia ha asportato merce deperibile per poche decine di euro. L'addetto alla sicurezza, però, si è accorto di quanto stava accadendo è ha iniziato a seguire i due. A quel punto lei lo ha preso a schiaffi per fermalo e riuscire a scappare insieme al consorte.

Nel frattempo la polizia è accorsa sul posto, riuscendo a fermare i due malviventi in fuga in via Boni. La 57enne, che aveva già precedenti per reati contro patrimonio, è stata arrestata per tentata rapina. Il marito invece è stato denunciato per tentato furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento