rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Barona / Viale Famagosta

Benestanti e universitari, per "hobby" rapinano farmacie

Fermata una "banda" di universitari, mentre, con pistole giocattolo, "visitavano" le farmacie in zona Famagosta. Figli di liberi professionisti

Tre ventenni iscritti all'università, di buona famiglia, a quanto sembrerebbe senza alcun problema economico, sono stati arrestati per rapina aggravata in una farmacia in viale Famagosta, e si sospetta siano gli autori di altre rapine in zona.

Ad arrestarli, dopo la rapina, sono stati i carabinieri chiamati dal personale della farmacia comunale poco prima delle 19 l'altro giorno. Immediatamente i militari hanno avvisato le farmacie della zona invitandole ad anticipare la chiusura.

In via Ettore Ponti, non lontano da una farmacia, si sono insospettiti vedendo una Lancia Y ferma con il motore acceso e le quattro frecce inserite e un uomo con scaldacollo e berretto. Hanno seguito l'auto che si è avvicinata a piazza Miani, dove c'é un'altra farmacia, sempre con il motore acceso e gli stop inseriti. Anche in questo caso l'uomo è sceso e poi risalito in macchina visto che la farmacia era chiusa come quella di via Ponti.

A questo punto i carabinieri hanno bloccato la macchina, dove hanno trovato una pistola giocattolo e addosso ai tre i 150 euro 'bottino' della rapina. Ad essere arrestati sono stati due fratelli (Davide e Federico S., rispettivamente di 24 e 23 anni) e Federico C.C. di 25, che risultano iscritti all'università e con alle spalle famiglie di liberi professionisti.

Sono sospettati anche di altre rapine in farmacia, dato che quello che indossavano era riconoscibile nei filmati di sorveglianza. Nella zona da aprile sono state messe a segno 5 o 6 rapine, solo a dicembre sono state rapinate tutte e tre le farmacie visitate ieri dagli arrestati: quella di Famagosta, di Miani e di Ettore Ponti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benestanti e universitari, per "hobby" rapinano farmacie

MilanoToday è in caricamento