menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, le rapine ai tempi del Coronavirus: bandito in azione con coltello e mascherina

La rapina in farmacia in via Murat. Il malvivente aveva il volto "nascosto" dalla mascherina

Evidentemente ha approfittato del momento. Ben consapevole che nessuno si sarebbe insospettito, è entrato nel locale con una mascherina sul viso. Dopo pochi attimi, però, ha chiarito quali fossero le sue vere intenzioni. 

Rapina "a tema Coronavirus" giovedì sera nella farmacia comunale di via Murat, in zona Maciachini. Pochi minuti prima delle 19, stando a quanto finora accertato dalla polizia, un uomo ha fatto irruzione nel negozio con un coltello in pugno, ha minacciato le due farmaciste - due donne di 42 e 30 anni -, ha arraffato circa 1.500 euro in contanti ed è poi scappato riuscendo a far perdere le proprie tracce. 

Sono state le stesse vittime, ascoltate dai poliziotti, a fornire l'identikit del bandito, che era un italiano con cappellino da baseball in testa e una mascherina chirurgica sulla bocca, proprio di quelle molto usate in questi giorni di emergenza Coronavirus, che in Lombardia ha già fatto registrare oltre 2mila contagi e poco meno di 100 vittime. 

Meno di un'ora dopo una seconda rapina è avvenuta nella farmacia di via Luisa Battistotti Sassi, in zona viale Corsica. Lì il bandito - descritto come uno straniero armato di coltello - ha minacciato la farmacista 31enne ed è fuggito con 600 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento