rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Viale Piave: rapinata una farmacia, c'è un rapinatore seriale?

Il figlio del titolare ha descritto il ladro come “un uomo sui 30-40 anni, italiano, una persona molto calma, non ha mai urlato né mostrato segni di agitazione”. Bottino del colpo seicento euro. Si spera di trovare indizi utili dalle telecamere a circuito chiuso

“Era tranquillo, sembrava abituato a situazioni del genere”. Potrebbe esserci un nuovo rapinatore seriale dietro al ritratto dell’uomo che oggi pomeriggio verso le 14e30 ha assaltato la farmacia Piave, all’angolo tra via Felice Bellotti e viale Piave, a pochi passi da Porta Venezia. Il figlio del titolare era da solo all’interno del negozio in quel momento e ha descritto il ladro come “un uomo sui 30-40 anni, italiano, una persona molto calma, non ha mai urlato né mostrato segni di agitazione”.

Insomma, uno che ci sa fare, forse un professionista dei colpi in farmacia come già se ne sono visti alcuni negli ultimi mesi. Il 14 gennaio scorso la polizia aveva arrestato un ragazzo di venticinque anni che per comprarsi la cocaina aveva derubato otto negozi in meno di due settimane. E proprio il 2010 si era aperto con tredici rapine in farmacia nei primi tredici giorni.

Con il passare del tempo il ritmo è poi andato diminuendo. Prima di questo pomeriggio erano cinque anni che dalle vetrine di via Felice Bellotti non veniva portato via l’incasso.


“Erano circa seicento euro, ma stiamo ancora quantificando la cifra esatta”, spiega il figlio del titolare, che spera ora di poter mettere la polizia sulle tracce giuste con i filmati delle telecamere a circuito chiuso: “Certo, il suo volto era nascosto dal casco. Ma il coltello era bene in vista”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Piave: rapinata una farmacia, c'è un rapinatore seriale?

MilanoToday è in caricamento