menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arma ritrovata

L'arma ritrovata

Rapinano una guardia giurata della pistola sul treno Milano Mortara: arrestati due ragazzi

Sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra Mobile di Milano, recuperata anche la pistola

Senza indugiare hanno aggredito e rapinato una guardia giurata della sua pistola di servizio. Il tutto mentre viaggiavano a bordo di un treno partito dalla stazione di Milano Porta Genova in direzione Mortara (Pavia). Sono stati arrestati dalla polizia di Stato nelle loro abitazioni in provincia di Milano e Monza e Brianza dopo un'indagine velocissima che ha permesso di risalire alle loro identità.

Sono due giovani salvadoregni di 23 e 26 anni. I due, irregolari e con precedenti per furto e rapina, sono stati rintracciati grazie a un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Pavia, dai poliziotti della Seconda Sezione della Squadra Mobile di Milano. Sono ritenuti i responsabili della grave rapina, la notte dello scorso 17 novembre a bordo del treno regionale.

La rapina sul treno contro una guardia giurata

Dopo aver aggredito la guardia giurata, gli hanno scippato l'arma in dotazione. Il tutto all'interno del treno, all'altezza di Abbiategrasso (Milano). Sulla base degli elementi emersi dalla denuncia resa dalla vittima subito dopo i fatti, gli investigatori si sono messi sulle tracce dei due cittadini descritti fin dall'inizio come di origini sudamericane. Il primo passo è stato una perquisizione domiciliare a Vigevano (Pavia).

Nel corso delle indagini è stata rinvenuta e sequestrata l'arma rapinata a bordo del treno regionale, una pistola modello Glock, calibro 9 x 21, con inserito il relativo caricatore contenente un proiettile. I due, già comunque ricercati dagli agenti impegnati nell'attività investigativa sono stati rintracciati a Sesto San Giovanni (Milano) e Desio (Monza e Brianza), con l'ausilio dei poliziotti della Squadra Mobile della questura di Monza.

Al termine delle procedure di identificazione, i due rapinatori sono stati rinchiusi in carcere a Monza in esecuzione del decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dal sostituto procuratore titolare delle indagini, Andrea Zanoncelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento