Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Senago / Via Risorgimento

Il rapinatore che si "dimentica" di avere un tatuaggio sul braccio dopo il blitz col martello

Arrestato un 44enne, riconosciuto da un vistoso tatuaggio sul braccio sinistro

Una leggerezza fatale. Un uomo di 44 anni, un cittadino italiano con precedenti, è stato arrestato mercoledì a Bollate in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere perché ritenuto responsabile della rapina messa a segno il 13 luglio pomeriggio nel supermercato Ins di Senago. 

Quel giorno, stando a quanto ricostruito dalle indagini, il 44enne si era presentato nel negozio con un martello in pugno, aveva minacciato una cassiera ed era poi scappato a bordo di una Panda con l'incasso. Dopo il raid, il rapinatore aveva girato in auto praticamente per tutta la sera e tutta la notte e all'alba, verso le 5.30, aveva dato fuoco alla macchina in piazza del Mercato. 

Trovata la vettura, gli investigatori sono andati a ritroso e hanno recuperato le immagini delle telecamere di sicurezza del comune di Senago, riuscendo a ricostruire in parte il percorso compiuto dall'uomo. I frame degli occhi elettronici hanno però restituito un particolare fondamentale: un vistoso tatuaggio che il 44enne ha sul braccio sinistro, lo stesso che lui stesso - alla guida - aveva più volte poggiato fuori dal finestrino della Panda. 

Anche grazie a quel dettaglio - e alla "distrazione" non da poco del rapinatore - i carabinieri sono riusciti a identificarlo con sicurezza e incastrarlo. Nelle scorse ore l'uomo è stato fermato e portato nel carcere di San Vittore. Durante la perquisizione in casa sua, a Senago, i militari hanno sequestrato una pistola a gas replica di una Beretta 92. Il prossimo passo sarà capire se l'arma sia stata usata durante qualche altro blitz. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore che si "dimentica" di avere un tatuaggio sul braccio dopo il blitz col martello

MilanoToday è in caricamento