Cronaca Cenisio Monumentale / Via Mac Mahon

Cerca di fermare il ladro: uomo massacrato a pugni e bastonate per una birra al mini market

Arrestato il rapinatore: è un 19enne egiziano senza fissa dimora e con precedenti. I fatti

Ha preso la birra dallo scaffale ed è uscito senza pagare. Poi, quando il proprietario ha cercato di bloccarlo, si è allontanato, ha preso un bastone ed è tornato a completare il "lavoro". 

Follia nella notte a Milano, dove un uomo di trentuno anni - un bengalese proprietario di un mini market - è stato aggredito e rapinato da un ragazzo, un 19enne egiziano senza fissa dimora, poi arrestato dai carabinieri. 

L'allarme è scattato all'1.30, quando il giovane si è presentato nel negozio che si trova all'angolo tra via Mac Mahon e viale Monte Ceneri e ha rubato una birra. Il 31enne ha cercato di fermarlo e gli ha chiesto i soldi, ma per tutta risposta si è beccato una serie di pugni in faccia. Non contento, il rapinatore è entrato in un vicino cantiere ed è tornato nel mini market con un bastone, con cui ha colpito la vittima, fino a quando la mazza non si è rotta. 

A bloccarlo ci hanno pensato i carabinieri, che passavano per caso e si sono immediatamente fermati. I militari, al loro arrivo, hanno trovato il rapinatore che prendeva a pugni la vetrata del locale, al cui interno si era rifugiato il bengalese. 

Il 31enne è finito al Policlinico, dove i medici gli hanno diagnosticato un trauma cranico per le botte ricevute. Il rapinatore è invece finito in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di fermare il ladro: uomo massacrato a pugni e bastonate per una birra al mini market

MilanoToday è in caricamento