Cronaca Niguarda / Viale Enrico Fermi

Rapina nel pomeriggio, mamma di 33 anni ferita alla gola e derubata: illeso il neonato

È successo nel pomeriggio di mercoledì in viale Fermi a Milano. Indaga la Questura

Immagine repertorio

L'ha aggredita alle spalle e le ha puntato un coltello da cucina alla gola. L'ha minacciata e si è fatto consegnare lo smartphone e tutti i contanti che aveva nella borsa, 30 euro, ed è scappato. Attimi di terrore mercoledì pomeriggio per una neo-mamma di 33 anni, aggredita e rapinata in viale Enrico Fermi a Milano.

Tutto è accaduto intorno alle 13.20, come riferito dalla Questura di Milano. Il rapinatore non si è fermato neanche davanti al figlio della vittima, un bimbo di un mese che la donna stava trasportando nella carrozzina: l'ha aggredita, minacciata e ferita al collo. Poi è scappato verso via Valassina facendo perdere le sue tracce.

Quando gli agenti della Questura sono arrivati hanno trovato la donna terrorizzata e con una leggera ferita al collo. Soccorsa dai sanitari del 118, è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda in codice verde. Illeso, invece, il piccolo. Nessuna traccia, invece, dell'aggressore, descritto dalla 33enne come un giovane con l'accento dell'Europa dell'Est. Sul caso stanno indagando gli agenti di via Fatebenefratelli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina nel pomeriggio, mamma di 33 anni ferita alla gola e derubata: illeso il neonato

MilanoToday è in caricamento