Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Alzaia Martesana

Violentissima rapina sulla Martesana a Milano: gli spaccano il naso per uno smartphone

L'aggressore è stato fermato durante un controllo nella stazione della metropolitana di Duomo

Ha avvicinato un uomo sulla ciclovia della Martesana, lo ha aggredito con un coltello e poi lo ha scaraventato a terra colpendolo più e più volte. Tutto per sottrargli uno smartphone. Era il 20 settembre e da allora il rapinatore sembrava essere riuscito a farla franca, mentre la vittima ancora subiva le conseguenze dell'accaduto, avendo riportato pesanti traumi. Martedì 21 settembre, però, il reo è stato scoperto durante un controllo casuale della Polmetro.

Durante una verifica gli agenti hanno fermato l'uomo - un 31enne marocchino, irregolare in Italia e con precedenti per reati contro il patrimonio - e gli hanno trovato addosso due cellulari, di cui uno è risultato quello rubato al 73enne, il quale, a quel punto, è stato subito rintracciato.

La vittima ha riconosciuto prima il proprio smartphone e poi il rapinatore, che con il suo assalto gli aveva causato fratture al setto nasale, traumi al viso e al ginocchio, tanto che all'ospedale Niguarda di Milano, dove aveva ricevuto le cure del caso, gli avevano assegnato una prognosi di ben 35 giorni. Dopo essere stato indicato dall'anziano come l'autore della violentissima rapina, il 31enne è stato condotto a San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentissima rapina sulla Martesana a Milano: gli spaccano il naso per uno smartphone

MilanoToday è in caricamento