rotate-mobile
Sabato, 1 Aprile 2023
Cronaca Porta Ticinese / Via Scaldasole

Un ragazzo è stato accerchiato, minacciato e rapinato in centro a Milano

È successo nella notte tra sabato e domenica 5 dicembre, i malviventi gli hanno portato via il marsupio e il giubbotto

Lo hanno accerchiato e sotto la minaccia di una bottiglia rotta si sono fatti consegnare il giubbotto e il marsupio che aveva con sé. Rapina in centro a Milano nella notte tra sabato e domenica 5 dicembre: un  20enne è stato immobilizzato e derubato da cinque ragazzi in via Scaldasole (alle spalle della basilica di Sant'Eustorgio) da cinque malviventi.

Tutto è accaduto intorno all'1 di notte, come riferito dagli agenti della questura di Milano che sono riusciti ad arrestare tre dei presunti rapinatori. Si tratta di ragazzi (italiani e tunisini) tra i 17 e 18 anni. I giovani, bloccati dagli agenti delle volanti poco dopo il colpo, avevano con loro il marsupio della vittima; non solo: tutti e tre sono stati riconosciuti dal ragazzo derubato. Per loro sono scattate le manette con l'accusa di rapina aggravata in concorso.

Qualche ora dopo gli agenti di via Fatebenefratelli hanno rintracciato anche il quarto presunto rapinatore: un ragazzo italiano di 17 anni che aveva con sé il giubbotto della vittima. Per lui, data l'assenza di flagranza, è scattata una denuncia a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ragazzo è stato accerchiato, minacciato e rapinato in centro a Milano

MilanoToday è in caricamento