rotate-mobile
Cronaca

Boom di rapine di orologi, quattro episodi in pochissime ore

Forse anche per colpa dello sciopero dei mezzi di trasporto pubblico, e quindi per la sovrabbondanza di automobili, ma la mattina di giovedì 29 ottobre è stata ricca di scippi di orologi a Milano

Forse anche per colpa dello sciopero dei mezzi di trasporto pubblico, e quindi per la sovrabbondanza di automobili, ma la mattina di giovedì 29 ottobre è stata ricca di scippi di orologi a Milano.

Il primo episodio è delle 9.30 in viale Giambellino, dove un uomo di 52 anni a bordo della sua Bmw è stato rapinato del proprio Andre Belfort da mille euro. Alla polizia ha raccontato che uno scooter ha urtato lo specchietto dell'auto e, nel momento in cui ha cercato di raddrizzarlo, una seconda persona è arrivata a piedi e gli ha strappato l'orologio dal polso.

Pochi minuti dopo, attorno alle 10.15, in viale Teodorico un altro automobilista è stato vittima di un tentativo di scippo da parte di persone rimaste ignote che hanno provato a portargli via un Rolex da 5mila euro utilizzando il solito stratagemma dello specchietto. Il colpo non è andato a segno perché l'uomo ha opposto una forte resistenza facendo scappare i rapinatori.

Non è andata altrettanto bene a un anziano di 79 anni, rapinato di un Omega con cinturino d'oro da due nordafricani che lo hanno spinto all'interno di un portone in via Cenisio.

Ci sarebbe un quarto episodio, avvenuto alle 9.20 in via Valsolda, dove un automobilista fermo nel traffico ha chiamato la polizia per segnalare la presenza di una persona che scappava tra le auto con un casco sulla testa, indicato da un altro conducente come l'autore dello scippo di un orologio. Tuttavia, alla polizia non è ancora arrivata la denuncia da parte della presunta vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di rapine di orologi, quattro episodi in pochissime ore

MilanoToday è in caricamento