Cronaca Lorenteggio / Via Giambellino

Blitz armato e rapina in un parcheggio di Milano: terrore per clienti e dipendenti

Sul fatto indagano gli agenti delle volanti: i componenti della gang potrebbero essere dell'Est Europa, secondo quanto riferito dalle vittime

Immagine di repertorio

Attimi di terrore per un dipendente e due clienti di un'autorimessa in via Giambellino, a Milano. Giovedì sera, intorno alle 22, tre uomini incappucciati e armati di pistola hanno fatto irruzione nel garage riuscendo a rubare l'incasso e due auto di lusso.

Dopo aver minacciato il dipendente, un ragazzo romeno di 24 anni, e un cliente milanese di 52. Li hanno costretti a rinchiudersi nel gabbiotto utilizzato come ufficio dagli amministratori. Sempre con i mirini delle pistole addosso, li hanno fatti sdraiare al suolo. Dopo aver preso i soldi in contanti dalla cassa, circa 120 euro, sono saliti a bordo di un'Audi A5 cabrio e una Bmw Serie1.

Uno dei banditi, rimasto a fare il palo all'ingresso, nel frattempo, ha bloccato e rapinato un altro cliente. Il giovane, un ragazzo milanese di 30 anni, è stato costretto a consegnare circa 150 euro e il suo Iphone al malvivente. 

Il trio è fuggito a bordo delle auto rubate, abbandonando nei pressi del parcheggio la Fiat Stilo sulla quale erano arrivati. Si tratta di una vettura trafugata martedì 26 gennaio a Trezzano Sul Naviglio (Milano). 

Sul fatto indagano gli agenti delle Volanti, che poco dopo la rapina hanno rinvenuto l'Iphone rubato su un prato in via Pietro Giordani. I componenti della gang potrebbero essere dell'Est Europa, secondo quanto riferito dalle vittime, rimaste illese ma comprensibilemente sotto choc.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz armato e rapina in un parcheggio di Milano: terrore per clienti e dipendenti

MilanoToday è in caricamento