Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Rapinati, picchiati e colpiti con la punta di un ombrello a Milano: arrestato 22enne

Il fatto risale al luglio 2017: la violenta aggressione per rubare gli smartphone

Aveva rapinato, picchiato e colpito con la punta di un ombrello un gruppo di persone per rubargli lo smartphone, ma è stato arrestato dai carabinieri nel Comasco lo scorso 6 febbraio. L'episodio, che era avvenuto a Milano il 22 luglio 2017, ha per protagonista un ragazzo italiano di 22 anni. 

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Stazione di Turate -Compagnia di Cantù, il ragazzo insieme ad altri complici ha intimato a un gruppo di persone di consegnargli i propri telefoni. Poi, al loro rifiuto, li ha aggrediti colpendoli con calci, pugni, testate e la punta di un ombrello. 

Il ragazzo, B.A. le sue iniziali, si trovava già agli arresti domiciliari quando i carabinieri hanno eseguito l’ordine di carcerazione per il reato di rapina. Per B.A. si sono aperte le porte del carcere Bassone di Como, dove dovrà espiare la pena fino al 21 marzo 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinati, picchiati e colpiti con la punta di un ombrello a Milano: arrestato 22enne

MilanoToday è in caricamento