rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Pestato e rapinato "perchè sfiora un ragazzo": baby gang a Missori

Un giovane italiano, di origine peruviana, sarebbe stato pestato e rapinato da un gruppetto di coetanei dopo aver "sfiorato uno di loro". La lite è presto degenerata in violento pestaggio

Aggressione ai danni di un giovanissimo italiano, di origine sudamericana, la mattina di lunedì 30 gennaio 2012 in pieno centro, nella stazione della linea gialla di Missori. 

Il ragazzo, infatti, sarebbe stato pestato e derubato da alcuni coetanei sudamericani: la sua colpa, secondo quanto è trapelato dalle prime informazioni, sarebbe "aver sfiorato uno di loro". 

Dall'episodio accidentale sarebbe nato un violento diverbio, sfociato poi velocemente in un feroce pestaggio ai danni del ragazzino. Uno degli aggressori, poi, avrebbe anche brandito un coltello, colpendo accidentalmente la vittima alla testa. 

Il ragazzo è stato poi derubato, e gli sono stati portati via soldi, orologio e orecchino. Sanguinante, avrebbe chiesto aiuto al personale Atm, che ha chiamato forze dell'ordine e 118. Ricoverato al pronto soccorso, non è in gravi condizioni. Si indaga nell'ambiente delle gang di latinos. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestato e rapinato "perchè sfiora un ragazzo": baby gang a Missori

MilanoToday è in caricamento