Cronaca Porta Vittoria / Via Marcona, 1

Rapina da 100mila euro in centro: governante stordita con pistola elettrica

Rapina in abitazione intorno alle 7.30 nella casa di un consulente di gioielleria: i ladri hanno anche stordito la governante con un "taser": bottino di 100mila euro

Una rapina in abitazione è stata messa a segno, stamani, a Milano, ai danni di un professionista consulente di una nota gioielleria di via Montenapoleone. Il bottino ammonta a circa 100mila euro. I banditi, due italiani e un sudamericano, durante il colpo hanno usato anche un 'taser', una pistola elettrica, e hanno brevemente tenuto in ostaggio tre persone dentro l'appartamento, in via Marcona 1 (nella foto a sinistra).

Intorno alle 7.30 hanno atteso la governante, una donna dell' Est, stordendola con la pistola elettrica. Poi l'hanno costretta ad aprire l'appartamento con le sue chiavi, e, una volta dentro, hanno obbligato il padrone di casa, che in quel momento aveva un ospite, ad aprire una cassaforte. Quindi hanno legato i tre con delle fascette e si sono allontanati con trecento euro in contanti, e vari orologi e gioielli che erano in cassaforte. Sul posto si è recata anche la Polizia scientifica per i rilievi. Le indagini sono condotte dalla squadra mobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da 100mila euro in centro: governante stordita con pistola elettrica

MilanoToday è in caricamento