Rapinatori di Rolex e ultras del Napoli: ecco chi sono i trasfertisti arrestati a Milano, i video

A rivelarlo sono Lorenzo Bucossi e Luca Izzo, rispettivamente capo della Squadra Mobile e della Sezione rapine e reati contro il patrimonio

Una delle rapine

Rapinatori in trasferta da Napoli a Milano per fare incetta di orologi di lusso per le strade meneghine. Un fenomeno che non smette di preoccupare i poliziotti milanesi e per il quale dal 2010 ad oggi ci sono stati oltre 40 arresti. Gli ultimi in ordine di tempo hanno coinvolto due batterie distinte di criminali. A rivelarlo sono Lorenzo Bucossi e Luca Izzo, rispettivamente capo della Squadra Mobile e della Sezione rapine e reati contro il patrimonio.

Il primo provvedimento riguarda tre malviventi arrestati ad inizio del 2017: Ciro Torino di 47 anni, Mario Perrucci di 34 e Raffaele Zerlenga di 40 (arrestato davanti a un benzinaio dopo un inseguimento). Il 10 novembre ai tre è stata notificata in carcere la richiesta di custodia cautelari per altri nove episodi. Il trio, che secondo gli investigatori di via Fatebenefratelli era comandato da Torino, faceva spola a Milano regolarmente e si appoggiavano ad un'autofficina in zona Corvetto, dove nascondeva gli scooter utilizzati per le rapine. Grazie alle indagini i tre, tutti residenti nel rione Sanità, sono stati ritenuti responsabili di altre nove rapine. Ciro Torino in due occasioni, stando alla questura, sarebbe stato presente fisicamente nelle rapine. Questo nonostante si trovasse agli arresti domiciliari in una comunità a Napoli.

Video: uno dei blitz del passato con le pistole in pugno

rapina benzinaio-3

La coppia di rapinatori ultras del Napoli

L'altro filone d'indagine ha coinvolto un'altra batteria di rapinatori, anche questi napoletani,'trasfertisti' e pregiudicati: Carmine Tolomelli, 37enne, e Raffaele D'Avino, 38enne. La coppia - che stando alle parole degli investigatori lavorava da sempre insieme - faceva una vita mostruosamente regolare: arrivavano a Milano ogni lunedì e tornavano a Napoli al massimo mercoledì. In quei giorni lavoravano sodo, concedendosi solo una pausa pranzo. Spesso riuscivano a colpire al mattino e al pomeriggio. Dopo ogni colpo tornavano nella loro auto, parcheggiata in zona via Foppa, e si cambiavano d'abito. Quando era il caso rientravano alla loro base per cambiare vestiti e motorino: un appartamento in centro a Rozzano, nel cui box nascondevano tre scooter.

Si tratta - secondo quanto riferito da Izzo - di due ultras del Napoli, della curva A. La loro passione è tale che quando la Squadra Partenopea giocava un turno infrasettimanale si smettevano di 'lavorare' o approfittavano della loro presenza a Milano per assistere alle trasferte nel Nord Italia.

Sono stati beccati dalla bravura di un poliziotto della Mobile che ha riconosciuto uno dei due mentre girava per le strade di Milano su una Vespa Piaggio bianca. A quel punto sono stati pedinati e dopo due colpi in zona Foppa sono fermati nel milanese. I fermi sono stati convalidati il 31 ottobre. Adesso si cercherà di capire che fine ha fatto la preziosa refurtiva: Rolex, Patek Philippe e Audemars Piguet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video delle rapine

video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento