rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cagnola / Via Masolino da Panicale

Rapina in sala scommesse: dipendente segregato in sgabuzzino

Ad allertare le forze dell'ordine, appena liberatosi dallo sgabuzzino in cui i due rapinatori lo avevano segregato, è stato il giovane stesso che non ha riportato ferite

Una rapina ad una sala scommesse si è verificata intorno alle 15.30 di lunedì 12 maggio, in via Masolino da Panicale: la vittima è un dipendente italiano di 22 anni, obbligato a consegnare 4mila euro.

Ad allertare le forze dell'ordine, appena liberatosi dallo sgabuzzino in cui i due rapinatori lo avevano segregato, è stato il giovane stesso che non ha riportato ferite. Gli aggressori lo avevano aspettato davanti alla sala scommesse (lui apriva il locale), alle 15.30 e minacciandolo con una pistola lo hanno obbligato a consegnare loro tutti i contanti presenti: 4mila euro.

Entrambi coi volti coperti da un casco da moto, i due sono poi fuggiti a bordo di uno scooter nero, dopo rinchiuso il 22enne in una stanzetta dei locali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in sala scommesse: dipendente segregato in sgabuzzino

MilanoToday è in caricamento