rotate-mobile
Cronaca Calvairate / Via Rodolfo Carabelli

Il rapinatore incastrato dal giubbotto e dalla (sua) carta di credito

Identificato l'uomo che aveva rapinato 3mila euro in una sala slot

Ha lasciato dietro di sé una prova troppo grande per sperare di farla franca. Un uomo di 32 anni, un cittadino egiziano, è stato indagato lunedì mattina a Milano con l'accusa di rapina aggravata perché accusato di aver rapinato, lo scorso 2 febbraio, una sala slot di via Carabella. 

Quel giorno, dopo aver giocato alle macchinette, il 32enne aveva sferrato un pugno al volto del titolare del locale ed era poi fuggito con 3mila euro in contanti. Dopo averlo fermato per un normale controllo lunedì mattina in via Sebino, gli agenti hanno subito notato che l'uomo corrispondeva perfettamente a quello ripreso dalle telecamere di videosorveglianza della sala slot e che le scarpe e il giubbotto che aveva addosso erano esattamente quelle del rapinatore. 

L'ultimo tassello del puzzle è arrivato quando i poliziotti hanno verificato che il bandito, il giorno della rapina, aveva prelevato all'interno della sala con una carta di credito. Carta che, evidentemente, è risultata intestata proprio al 32enne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore incastrato dal giubbotto e dalla (sua) carta di credito

MilanoToday è in caricamento