rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Cagnola / Viale Carlo Espinasse

"Ora torno con la pistola": lo fa davvero e rapina la sala slot dove ha appena perso tutto

La rapina in un bar sala slot di viale Espinasse. L'uomo è fuggito con i soldi

Detto, fatto. Nel giro di un'ora. Rapina martedì sera in un bar di viale Espinasse a Milano, che è stato svaligiato da un cliente che, poco prima, era uscito dal locale annunciando che sarebbe tornato armato per riavere indietro quelli che considerava i suoi soldi. 

Stando a quanto finora ricostruito dalla polizia, a firmare il blitz è stato un uomo che verso le 20.40 si è presentato nel locale, si è fatto cambiare 500 euro in monete e ha iniziato a giocare alle slot machines. Dopo aver perso tutti i soldi, il rapinatore avrebbe preteso il denaro dal titolare, un cinese di 35 anni che chiaramente ha respinto la richiesta. A quel punto, secondo il racconto della stessa vittima, il giocatore lo avrebbe "avvisato" che si sarebbe ripresentato con una pistola e uscendo avrebbe chiesto a un altro cliente quanto tempo ancora sarebbe stato aperto il bar prima di consigliargli di andare via in vista del suo ritorno.

Dalle parole ai fatti, evidentemente, il passo è stato breve. Perché meno di un'ora dopo l'uomo è effettivamente tornato nel bar, si è recato dietro il bancone e ha mostrato al 35enne il calcio di un'arma, ordinandogli di aprire la cassa. Arraffati 700 euro, il ladro è uscito, è salito a bordo di uno scooter e si è allontanato. 

A intervenire sul posto sono stati gli agenti delle volanti, che hanno raccolto le testimonianze del gestore del locale e degli altri presenti. Sembra che l'autore del raid non fosse un cliente abituale, ma il titolare ha comunque fornito una sua descrizione abbastanza dettagliata. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ora torno con la pistola": lo fa davvero e rapina la sala slot dove ha appena perso tutto

MilanoToday è in caricamento