Paura per un'infermiera davanti all'ospedale, presa a pugni in testa: ha un trauma cranico

Le telecamere potrebbero dare una mano ulteriore per chiudere il cerchio sulla rapina

Repertorio

Un brutto trauma cranico, dieci giorni di prognosi ma la consapevolezza che si è difesa come meglio ha potuto e il rapinatore è fuggito a mani vuote.

È l'epilogo di un'aggressione che ha avuto come sfortunata protagonista un'infermiera peruviana di 48 anni. La donna è stata assaltata mentre si stava recando al lavoro in ospedale per montare nel turno di notte. 

La rapina davanti al Policlinico di San Donato

Stava camminando lungo via Europa a San Donato Milanese, direzione Policlinico, quando un uomo le si è avvicinato da dietro e l'ha colpita sulla testa con alcuni pugni. Benché fosse tramortita dai colpi, la sudamericana ha trovato le forze per trattenere la sua borsa ed evitare che la rapina si concretizzasse.

Sul caso adesso indagano i militari della Compagnia di San Donato Milanese. I carabinieri hanno sentito la 48enne, che ha raccontato l'accaduto e descritto il malvivente. Le telecamere della zona potrebbero dare una mano ulteriore per chiudere il cerchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento