Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Lancia siringhe contro una donna in metro per rapinarla: arrestato

E' successo lunedì sera su un treno della M3

Ha lanciato alcune siringhe addosso ad una passeggera del metrò per spaventarla e rapinarla, ma gli è andata male: è stato bloccato dagli altri passeggeri e infine arrestato dagli agenti della Polmetro.

E' successo nella serata di lunedì 6 marzo, intorno alle nove, su un treno della linea gialla in direzione Comasina, all'altezza della fermata Turati. 

La vittima è una donna thailandese di 32 anni che si trovava sul treno insieme ad un'amica e stava scrivendo un messaggio con il suo smartphone Samsung. All'improvviso, tra Montenapoleone e Turati, col treno in corsa, un passeggero le ha gettato alcune siringhe, all'improvviso, facendola spaventare. E ne ha approfittato per strapparle il cellulare dalle mani.

Nel frattempo il treno è arrivato alla stazione di Turati e l'uomo, dopo avere gettato per terra la 32enne che lo voleva bloccare, ha cercato di uscire ma è rimasto incastrato tra le porte che si richiudevano, mentre veniva trattenuto da altri passeggeri che, vista la scena, erano intervenuti per aiutare la donna.

Nella banchina di Turati c'erano gli agenti della Polmetro che, sentendo le urla, sono accorsi e hanno arrestato il malvivente: si tratta di un 35enne originario del Marocco. Il cellulare è stato restituito alla vittima, che è stata anche medicata dai sanitari del 118 per il dolore al ginocchio.

Le siringhe sono state sequestrate e ora la scientifica le analizzerà per capire se fossero infettate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia siringhe contro una donna in metro per rapinarla: arrestato

MilanoToday è in caricamento