rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Rapina violenta in stazione: minacciano giovane col coltello e gli rubano il monopattino

I due responsabili sono stati catturati dai carabinieri. Hanno tentato di aggredire anche loro per sfuggire all'arresto

Si sono avvicinati a due giovani che stavano aspettando il treno sulla banchina e hanno portato via, togliendoglielo di mano, il monopattino elettrico a uno dei due malcapitati. E quando questo ha cercato di riprenderselo si è ritrovato un coltello puntato alla gola. E' successo lunedì nel tardo pomeriggio, intorno alle 18.20, alla stazione dei treni di Seveso (Monza-Brianza).

I due giovani aggrediti sono un 23enne che vive a Mariano Comense e un 29enne residente a Cesano Maderno, entrambi operai originari del Pakistan. Erano in attesa del treno, sulla banchina, ed improvvisamente si sono trovati davanti due ragazzi marocchini di 18 e 21 anni che hanno messo loro le mani addosso, portando via il monopattino a uno dei due. La vittima ha provato a reagire e uno degli aggressori ha estratto un coltello, tentando di colpirlo all'addome e puntandoglielo poi alla gola per farlo demordere da ogni altro tentativo di reazione.

L'aggressione ai carabinieri

Quello allora è corso a chiedere aiuto a una guardia in servizio in stazione che, a sua volta, ha diramato l'allarme ai carabinieri. I due malviventi intanto hanno preteso dall'altra vittima che consegnasse il portafogli, ma il giovane ha avuto la protezza di riflessi di scappare. Poco dopo, tentando la fuga, il 18enne e il 21enne si sono trovati davanti i carabinieri. Hanno accennato a una colluttazione anche coi militari ma sono stati immobilizzati e arrestati. Sono stati portati nel carcere di Monza e rispondono di rapina aggravata e resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina violenta in stazione: minacciano giovane col coltello e gli rubano il monopattino

MilanoToday è in caricamento