Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Loreto / Via Pietro Crespi

Rapina un giovane modello: arrestato dopo un blitz in casa sua

In manette un tunisino, l'autore della rapina. Insieme con lui sono stati fermati due suoi connazionali, sono accusati di ricettazione

Il materiale sequestrato

Un tunisino di 31 anni è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo radiomobile per rapina aggravata in via Crespi. Con lui sono stati sottoposti a fermo altri due suoi connazionali, per loro l'accusa è quella di ricettazione.

La vittima della rapina, un giovane modello 22enne, italiano, che ha raccontato di essere stato aggredito in strada da un uomo che si era rintanato all’interno di un condominio poco distante dal luogo dell'aggressione. I militari hanno controllato un appartamento in via Crespi 10, al cui interno hanno sorpreso l’autore dell’aggressione ed altri due suoi connazionali.

Il rapinatore aveva ancora addosso l’Iphone, dal quale aveva già rimosso la sim card per evitare la localizzazione dell’apparato. Nell’abitazione, i militari hanno rinvenuto capi di abbigliamento, completi di etichette, attrezzi da lavoro, una play station 4, due tablet, un navigatore satellitare e tre telefoni cellulari, di provenienza furtiva.

In particolare, nel procedere agli accertamenti, uno degli operanti si è ricordato di avere effettuato, venerdì sera, in zona via Padova, un intervento presso l’abitazione di un milanese che rincasando, aveva trovato la casa a soqquadro. La 39enne vittima del furto in abitazione aveva riferito di avere notato un “ragazzo” uscire dal condomino. Al termine delle verifiche quella persona è risultata uno dei tre malfattori sorpresi all’atto dell’irruzione in via Crespi.

L’aggressore del 22enne, durante la rapina indossava un piumino ed un cappellino di proprietà della vittima di venerdì in via Padova. Sono stati portati via in manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un giovane modello: arrestato dopo un blitz in casa sua

MilanoToday è in caricamento