Milano, due rapinatori in azione durante il coprifuoco: uomo immobilizzato e picchiato

La rapina alle 23.35 in via Scarlatti. Fermato uno dei rapinatori: è un 34enne. I fatti

In due contro uno per mettere a segno il colpo. Quando in realtà, almeno in teoria, non avrebbero potuto essere neanche per strada. Rapina giovedì sera in via Domenico Scarlatti a Milano, dove un uomo di 45 anni, un cittadino italiano, è stato aggredito e scippato da due persone che sono poi fuggite. 

Il blitz dei banditi è scattato alle 23.35, oltre mezz'ora dopo l'inizio del coprifuoco anti coronavirus imposto dalle norme regionali per cercare di contenere l'epidemia. A finire nel mirino dei due è stato il 45enne che stava facendo rientro a casa, quando è stato immobilizzato, picchiato e derubato dello zaino che aveva sulle spalle. 

Sul posto è immediatamente intervenuta una Volante della polizia, che ha ascoltato la testimonianza del 45enne e si è messa sulle tracce dei rapinatori. Uno dei due - un 34enne cittadino afgano irregolare in Italia e con precedenti - è stato trovato poco distante, ancora in zona stazione centrale, e arrestato con l'accusa di rapina aggravata in concorso con ignoti. Il malvivente, a ulteriore prova della sua colpevolezza, aveva con sé lo zaino rubato alla vittima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento