Milano, aggredita e derubata dal rapinatore ninja col nunchaku: arrestato un 23enne

Quattro colpi, tutti simili tra loro. E per gli investigatori il responsabile sarebbe un 23enne

Immagine repertorio

Tre donne aggredite e rapinate sui Navigli a inizio agosto, prima un altro colpo a metà giugno in viale Gorizia. Tutti colpi simili, secondo gli investitori. Colpi dietro ai quali, stando a quanto emerso dalle indagini ci sarebbe una sola persona. E per lui, presunto autore, sono scattate le manette, arrestato nella giornata di sabato dai detective della settima sezione dell'Upg. I poliziotti, infatti, hanno messo a segno un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Milano su richiesta del sostituto procuratore Maria Cristina Ria; nei guai un milanese di 23 anni già noto alle forze dell'ordine.

la rapina in viale Gorizia

Tutto era accaduto il 18 giugno 2020 quando un malvivente, armato di una sorta di nunchaku, aveva aggredito e colpito una donna di 41 anni cercando di rubarle il portafoglio. 

La donna era stata soccorsa ma il rapinatore aveva fatto perdere le proprie tracce prima dell'arrivo della polizia. Altri tre colpi simili, a pochi minuti l'uno dall'altro, erano stati messi a segno il 5 agosto, ma in quell'occasione (fortunatamente) con conseguenze meno gravi per le vittime.

Gli investigatori hanno identificato il 23enne come presunto autore dei fatti; sono arrivati a lui dopo serrate indagini. E nella giornata di sabato lo hanno arrestato in esecuzione di un'ordinanza cautelare in carcere emessa dal palazzo di giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento