rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sempione / Corso Sempione

Evade durante permesso premio, rapinatore prova a fuggire calandosi dalla grondaia

Arrestato dalla 'Catturandi' di Quarto Oggiaro in corso Sempione, dove si nascondeva

Doveva scontare otto anni di carcere per 27 rapine ma dopo un permesso premio, da febbraio 2016, aveva fatto perdere le proprie tracce. Durante la latitanza poi, secondo i sospetti degli investigatori del Commissariato Quarto Oggiaro, avrebbe ripreso a 'lavorare' con un complice. E' stato arrestato la notte tra sabato e domenica in corso Sempione a Milano, dove si nascondeva. L'uomo, Paolo Gerosa di 43 anni, viveva a casa di un amico e la notte del blitz della 'Catturandi' di Quarto aveva provato a fuggire calandosi lungo la grondaia da un terzo piano.

Oltre alle rapine per le quali è già stato condannato, commesse tra Milano e Treviglio (Bergamo), i poliziotti guidati da Antonio D'Urso sospettano che il 43enne - al quale al momento viene contestata solo l'evasione - possa essere l'autore di tre rapine compiute e in altrettante banche della Bergamasca. L'uomo, con un complice, avrebbe prima rubato e riverniciato uno scooter delle Poste e poi lo avrebbe usato per raggiungere le stazioni della zona che di volta in volta colpiva.

Anche l'uomo che gli dava ospitalità, con vecchi precedenti penali, è stato denunciato per favoreggiamento.

Altro arresto della Catturandi di Quarto Oggiaro

Gli uomini della 'Catturandi' hanno arrestato anche un altro latitante, un pusher di 22 anni di origine marocchina che deve scontare una condanna a 3 anni e 6 mesi per spaccio. Dopo complesse ricerche, i poliziotti lo hanno scovato in un’abitazione di via Sidney Sonnino, in zona Portello a Milano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade durante permesso premio, rapinatore prova a fuggire calandosi dalla grondaia

MilanoToday è in caricamento