menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inseguimento in metrò

Inseguimento in metrò

Rapinatore seriale nei "Picard": arrestato dopo fuga in metrò

L'uomo ha cercato di dileguarsi scappando prima su un treno del metrò e poi a piedi nel tunnel tra Porta Genova e Romolo, ma è stato preso

Non a caso era soprannominato "Freezer" il rapinatore seriale arrestato venerdì alle otto di sera. Colpiva infatti i supermercati specializzati in prodotti surgelati della catena Picard. Ben sei, più quella - sventata - di venerdì. A partire dal 14 dicembre 2013, l'uomo aveva via via colpito i punti vendita due volte nel mese di dicembre, due volte nel gennaio del 2014 e poi ancora a marzo e ad aprile.

L'uomo, che ha 40 anni, venerdì si è presentato nel supermercato di via Solari e l'ha rapinato. Poi è scappato inseguito da una delle cassiere. Un poliziotto fuori servizio ha assistito alla scena e ha chiamato i colleghi, lanciandosi nel frattempo all'inseguimento fino alla vicina fermata di Sant'Agostino del metrò.

Il fuggitivo è arrivato fino alla banchina d'attesa dei treni, liberandosi del giubbotto e del copricapo per cercare di non farsi individuare, ed è salito su un treno per poi scendere alla fermata successiva, a Porta Genova. Poi si è introdotto nel tunnel della metropolitana.

A quel punto l'agente ha atteso il treno successivo e, qualificandosi, ha chiesto al macchinista di procedere a bassa velocità. Gli altri agenti, dalla stazione di Romolo, hanno compiuto il percorso a ritroso fino a individuare il rapinatore che si era nascosto all'interno di una nicchia del tunnel, arrestandolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento