Cronaca

Tentarono di uccidere un carabiniere durante una sparatoria: sgominata banda di rapinatori

In manette tre persone tra i 25 e i 28 anni: colpivano dalla fine del 2014

Una rapina della banda

Tentato omicidio, sequestro di persona, rapina, furto e ricettazione. Sono le accuse a cui devono rispondere tre cittadini italiani arrestate nella mattinata di lunedì 12 giugno dai carabinieri del comando provinciale di Milano, si tratta di un un 25enne e due fratelli di 26 e 28 anni.

Secondo gli investigatori sarebbero i componenti di una banda che dalla fine del 2014 avrebbe rapinato diversi istituti di credito dell'hinterland milanese. Il trio avrebbe utilizzato lo stesso modus operandi in diversi colpi: maschere di lattice sul volto, giubbotti antiproiettile sotto gli abiti e armi da fuoco in pugno; non solo: dopo ogni rapina il "commando" scappava a bordo di motocicli di grossa cilindrata, quasi sempre rubati.

VIDEO | Le immagini delle rapine

video-89

Inoltre i due giovani di 25 e 26 anni sarebbero anche i responsabili del tentato omicidio di un carabiniere, contro di lui erano stati esplosi sei colpi di pistola

durante la rapina della banca Popolare Commercio e Industria di Cornaredo, nel novembre 2015.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentarono di uccidere un carabiniere durante una sparatoria: sgominata banda di rapinatori

MilanoToday è in caricamento