Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

I rapinatori milanesi che terrorizzavano i turisti di Riccione

Si tratta di tre giovanissimi, strappavano collane e bracciali ai passanti

Sono stati bloccati subito dopo aver derubato dei giovani turisti lombardi. I carabinieri di Riccione, Rimini, venerdì sera, con un servizio mirato di controllo (in borghese e in uniforme) nella zona del Marano sono riusciti a bloccare alcuni componenti di una banda: un 18enne tunisino e due 17enni, uno marocchino e uno italiano, tutti residenti in provincia di Milano, come racconta RiminiToday.

Il Nucleo operativo e i colleghi della Stazione di Riccione avevano notato i tre perché correvano a tutta velocità e così hanno capito che stavano fuggendo. Li hanno inseguiti e fermati. E in una manciata di secondi sono arrivati anche i turisti lombardi che chiedevano aiuto perché erano stati aggrediti e derubati. I turisti appena hanno visto gli aggressori li hanno riconosciuti.

Poco prima, hanno riferito, li avevano circondati e avevano strappato loro dal collo le catenine d'oro. I carabinieri hanno trovato addosso al 18enne e ai due 17enni ben cinque colline strappate o rapinate poco prima. I tre della banda sono stati portati in caserma per l’identificazione: i due minorenni sono stati dichiarati in arresto e accompagnati in un centro di accoglienza di Bologna, così come concordato con l’autorità giudiziaria per i minorenni di Bologna. Il maggiorenne, invece, già noto alle forze dell'ordine, è stato portato in carcere in attesa della convalida del fermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rapinatori milanesi che terrorizzavano i turisti di Riccione

MilanoToday è in caricamento