Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Porta Magenta / Via Giuseppe Dezza

I baby rapinatori e il raid per rubare un giubbotto e un paio di cuffie

In manette due minorenni. Il blitz lo scorso 20 febbraio

Minorenni, ma già con atteggiamenti da baby criminali. Due ragazzini, entrambi con meno di 18 anni, sono stati arrestati venerdì scorso a Milano dalla polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale per i minorenni perché ritenuti responsabili di una rapina commessa lo scorso 20 febbraio nei giardinetti di via Dezza. 

Quella sera, quattro ragazzi erano stati avvicinati dai due - uno marocchino, l'altro egiziano - ed erano stati minacciati con un coltellino svizzera e una bottiglia di vetro per poi essere derubati di un giubbotto, un paio di cuffie e 40 euro in contanti. 

Dopo il blitz, i baby rapinatori - entrambi con precedenti - avevano fatto perdere le proprie tracce, ma le indagini dei poliziotti del commissariato Porta Genova li hanno incastrati. A casa di uno dei due sono stati trovati il giubbotto e il paio di cuffie. 

Per i due si sono aperte le porte del carcere di Milano. Non è escluso, stando a quanto trapelato, che i due possano essere responsabili di altri colpi simili messi a segno in zona negli stessi mesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I baby rapinatori e il raid per rubare un giubbotto e un paio di cuffie

MilanoToday è in caricamento