Cronaca Conca Fallata / Via della Chiesa Rossa

Il ricercato che continuava a rapinare farmacie (con gli stessi abiti addosso)

Fermato un 40enne che dovrà stare un anno in una casa lavoro

Teoricamente doveva essere in una casa lavoro. Teoricamente, appunto. Un uomo di 40 anni, un italiano con numerosi precedenti alle spalle, è stato fermato sabato pomeriggio dalla polizia nel Milanese perché ricercato per essere portato in una casa lavoro di Castelfranco Emilia su ordine del tribunale ddi Milano, che a inizio giugno aveva emesso la misura come aggravamento della sorveglianza speciale. 

La latitanza del 40enne, sparito dalla sua casa del Corvetto da mesi, è finita a San Giuliano Milanese, sulla via Emilia, dove è stato bloccato dagli uomini della VI sezione della squadra mobile, guidati dal dirigente Massimiliano Mazzali. 

Il "fuggitivo" è stato trovato a bordo di uno scooter - poi risultato rubato un paio di mesi fa in Porta Venezia a Milano - e con in tasca un taglierino con una lama di 20 centimetri. Facendo dei rapidi accertamenti, gli investigatori hanno scoperto che era proprio lui il rapinatore che 24 ore prima aveva improvvisato un blitz in una farmacia di via della Chiesa Rossa per poi fuggire, a bordo dello stesso motorino, con 150 euro in contanti. A cancellare anche gli ultimi dubbi ci hanno pensato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, che hanno confermato come il 40enne fosse vestito esattamente alla stessa maniera. 

L'uomo è stato quindi indagato per la ricettazione del motorino, per il possesso del taglierino e per la rapina ed è poi stato accompagnato nella casa lavoro dove dovrà restare un anno. Il lavoro dei poliziotti, però, prosegue adesso per verificare se - come pare - ci sia la sua mano dietro altri raid in farmacia avvenuti negli ultimi mesi nella zona sud di Milano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricercato che continuava a rapinare farmacie (con gli stessi abiti addosso)

MilanoToday è in caricamento