rotate-mobile
Cronaca Sesto San Giovanni

Cinque rapine in una notte armati di pistola: quattro arrestati

Sgominata una banda di rapinatori. In un'occasione abbandonano la macchina della vittima perché ha il cambio automatico e non riescono a guidarla

Quattro rapinatori seriali sono stati arrestati dalla polizia. A loro vengono addebitati sette episodi tra Sesto San Giovanni e Monza, tra il 29 dicembre 2021 e il 10 gennaio 2022. Le indagini sono state effettuate dalla questura di Monza a partire da due episodi nel capoluogo brianzolo. Sono accusati anche di sequestro di persona e lesioni personali aggravate. Tre dei rapinatori sono stati portati nel carcere di Monza, il quarto era già detenuto a San Vittore per altri motivi.

Il primo episodio risale al 29 dicembre: a Monza, in via Durini, due ragazze sono state costrette a consegnare borse, cellulari e chiavi dell'auto. I malviventi sono scappati con la vettura delle giovani vittime, vettura poi rintracciata dagli agenti. La notte di capodanno il secondo episodio. Stavolta in via D'Azeglio, sempre a Monza. Due ragazzi si sono visti sbarrare la strada da un uomo sdraiato per terra che stava fingendo di essere stato precedentemente investito. I giovani sono scesi a soccorrerlo e un altro dei malviventi è salito a bordo della loro auto e l'ha rapinata. Una delle vittime è stata ferita con un coltellino nel tentativo di recuperare la vettura.

Non riescono a guidare l'auto col cambio automatico

La squadra mobile della questura di Monza ha avviato le indagini ascoltando le testimonianze e visionando i filmati di sorveglianza, individuando i presunti autori, ricostruendo la loro responsabilità anche per ben cinque rapine avvenute nella nottata di lunedì 10 gennaio. La prima, alle 4.50 di mattina, al benzinaio di corso Milano, a Monza: due uomini armati si sono avvicinati a un settantenne che stava facendo rifornimento, costringendolo a consegnare denaro e chiavi dell'auto. Ma la vettura aveva il cambio automatico e i malviventi non riuscivano a ripartire, così hanno costretto l'uomo a mettersi alla guida. Questi, sfruttando un attimo d'esitazione dei rapinatori, è scappato. E così hanno fatto anche i malviventi.

Gli ultimi colpi a Sesto

Un'ora dopo il secondo colpo in via Silva: hanno fermato un uomo che usciva dal parcheggio in auto, minacciandolo sempre con la pistola. Si sono fatti consegnare il portafoglio, il cellulare le chiavi dell'auto e poi sono fuggiti con la vettura della vittima alla volta di Sesto San Giovanni dove, in via Marelli, poco dopo le sei di mattina, hanno compiuto la terza rapina: dopo essersi incontrati con altri due uomini, hanno fermato una donna di 57 anni che stava uscendo di casa. Le hanno puntato la pistola e si sono fatti consegnare le due borse che aveva, per scappare in auto verso Milano. 

Gli ultimi due colpi quando erano quasi le sette, sempre a Sesto, in via Galeno e in via Rossini. Le vittime sono rispettivamente una donna di 58 anni, a cui hanno strappato una catenina, e un uomo di 55 anni, da cui hanno preteso denaro e chiavi dell'auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque rapine in una notte armati di pistola: quattro arrestati

MilanoToday è in caricamento