Cronaca Stazione Centrale / Via Mauro Macchi

Aggrediti alle spalle e buttati a terra: due ragazze e un ragazzo rapinati nel giro di pochi minuti

Fermato i due rapinatori, bloccati dalla polizia in Centrale

Prima i blitz, poi le manette. Due uomini - un 21enne e un 29enne, entrambi cittadini algerini irregolari in Italia - sono stati arrestati nella notte con l'accusa di duplice rapina aggravata in concorso dopo aver messo a segno due raid nel giro di pochi minuti. 

L'allarme è scattato verso l'una, quando una pattuglia dell'Esercito in servizio fuori dalla stazione Centrale ha visto due ragazze - due 20enni - che inseguivano i due uomini. A quel punto, i militari si sono messi sulle tracce dei due e in loro aiuto è arrivata una Volante della polizia, che dopo poco è riuscita a bloccare i fuggitivi. 

Gli agenti hanno poi accertato che il 21enne e il 29enne poco prima avevano aggredito le ragazze in via Macchi, le avevano spintonate a terra e avevano rubato loro un cellulare. Pochi attimi dopo sul posto è arrivato un terzo uomo - un italiano 24enne - che ha raccontato di essere rimasto anche lui vittima di un'altra rapina, avvenuta qualche minuto prima del blitz contro le due giovani. I malviventi, riconosciuti da tutti gli scippati, sono quindi stati ammanettati e dichiarati in arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrediti alle spalle e buttati a terra: due ragazze e un ragazzo rapinati nel giro di pochi minuti

MilanoToday è in caricamento