rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Reati in Italia: a Milano il primato, uno ogni 10 abitanti

A Milano 8mila e 400 'delitti' ogni 100mila abitanti: è il 'record' italiano. Il numero è in calo rispetto al 2011, ma salgono rapine e scippi

Milano ha il triste primato della prima città italiana come reati denunciati in rapporto alla popolazione: nel 2012 sono stati denunciati 8mila e 438 'delitti' ogni 100mila abitanti. Il volume totale è 257mila, numero secondo solo a Roma, che ha tuttavia un rapporto più basso (in classifica è quinta). 

C'è una lievissima variazione rispetto al 2011, con un disavanzo 'positivo', visto che si tratta di criminalità, del -2,3%. Il numero, però, è trainato dal calo di furti di automobili, non da altri indicatori. 

Emerge dal rapporto del ministero dell'Interno sui delitti commessi nell'anno passato e rielaborato dal Sole24Ore. In Italia, si legge nei documenti, ci sono cinque reati al minuto, 320 all'ora, quasi 8mila al giorno. 

Come anticipato, molti indicatori, sono purtroppo per Milano positivi. Da un anno (2011) all'altro (2012) aumentano nettamente gli scippi (+24%), 64 ogni 100mila abitanti, e le rapine (+6%), 154 ogni 100mila persone.

Aumentano le truffe informatiche (+4%) ma diminuiscono i furti di auto, fenomeno che potrebbe essere in parte spiegato dal provvedimento di Area C (-7%) con un parco vetture circolante inferiore in una vasta area di città.

Milano, poi, è la prima città d'Italia per furti con destrezza (+5%) con 842 casi ogni 100mila abitanti. Aumentano consistentemente anche i furti in abitazione (+10%), 591/100mila.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati in Italia: a Milano il primato, uno ogni 10 abitanti

MilanoToday è in caricamento