Cronaca

Trapianto di un rene da donatore di 12 mesi. E' un caso raro in Italia

Sono 19 in cinque anni, in tutto il Paese, i casi come questo. Necessarie macchine per sviluppare compiutamente l'organo

Raro trapianto di un rene molto giovane (foto Repertorio)

Un raro trapianto del rene a un bambino di sei anni è stato effettuato al Policlinico di Milano, alla fine del mese di aprile. Raro perché il donatore è un bambino di dodici mesi, deceduto per un trauma cranico. Sono diciannove in tutta Italia, negli ultimi cinque anni, i trapianti di rene provenienti da donatori con meno di due anni, anche se quarantuno sarebbero stati quelli disponibili. 

L'ostacolo è rappresentato dal fatto che un rene così giovane non è sempre già sviluppato abbastanza per il trapianto. Una difficoltà superabile con macchinari appositi che permettono al rene di completare il proprio sviluppo. Macchinari che, però, non sono così diffusi. Inoltre, in molte strutture ospedaliere mancherebbero competenze e specializzazioni. Si tratta insomma di una nuova frontiera per la medicina, che potrebbe aprire la strada a trapianti più numerosi. Al Policlinico questi macchinari sono già stati acquistati grazie all'associazione Bambino Nefropatico che le ha donate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapianto di un rene da donatore di 12 mesi. E' un caso raro in Italia

MilanoToday è in caricamento