Cronaca

Lancia biglie con la fionda contro le auto pensando che sono di stranieri

L'uomo è stato fermato e denunciato dai carabinieri

Una delle auto danneggiate

Ossessionato dagli stranieri. Solo così può essere definito A.F., 53enne di Mortara che se l'è cavata con una denuncia dei carabinieri. Anche ai militari si è rivolto chiedendo se fossero "italiani al cento per cento".

Poco prima l'uomo lanciava biglie metalliche, con una grossa fionda, in direzione delle automobili parcheggiate lungo via Garibaldi, davanti alla sua finestra. Motivo? Era convinto che i proprietari e i conducenti delle auto danneggiate fossero extracomunitari. "Sono un nazionalista, un vero italiano", ha affermato davanti ai carabinieri per giustificare il suo gesto.

A.F. stava ancora "mirando" alle vetture quando i carabinieri sono giunti sul posto. Vedendoli ha gettato dalla finestra la fionda, poi recuperata dai carabinieri insieme a circa 200 sfere metalliche all'interno dell'abitazione. Ai militari ha spiegato di essere disoccupato da sette anni, da quando la fabbrica tessile in cui lavorava ha chiuso per problemi economici. E a suo dire le possibilità di occupazione in Italia verrebbero date solo agli extracomunitari.

I carabinieri lo hanno denunciato per danneggiamento aggravato per finalità di discriminazione razziale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancia biglie con la fionda contro le auto pensando che sono di stranieri

MilanoToday è in caricamento