Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Sei denunce al giorno e 333 arresti in un anno: quanti reati a bordo dei treni della Lombardia

Ecco i numeri del 2018 della polizia ferroviaria lombarda, tra arresti, denunce e controlli

Controlli, arresti, denunce e persone scomparse ritrovate e portate a casa. È stato un anno di lavoro intenso per gli agenti della polizia ferroviaria lombarda, che venerdì ha reso noto i numeri della propria attività di tutto il 2018. 

In dodici mesi - tra servizi di controlli straordinari e normale attività quotidiana - la Polfer ha effettuato 28863 servizi di vigilanza negli scali ferrovia, 6578 servizi di pattuglia delle linee ferroviaria e ha scortato 20778 treni, anche grazie agli 84 pattuglioni straordinari organizzati. 

Tanta attenzione è stata dedicata ai furti, da sempre uno dei problemi più sentiti dai pendolari, con 2347 servizi antiborseggio a bordo dei vagoni lombardi "spalmati" su tutto il 2018. 

Importanti i risultati: in un anno sono state identificate 91214 persone, 321 sono state accompagnati agli uffici di sicurezza, 2250 sono state denunciate - una media di più di sei al giorno - e 333 sono state arrestate. La costante presenza nelle stazioni e sui treni ha anche permesso alla Polfer di ritrovare 98 persone scomparse, tra cui 66 minori. 

Gli agenti hanno anche multato 1549 viaggiatori e hanno applicato sanzioni alle aziende "per violazione delle normativa sulle merci pericolose" per un totale di oltre 24mila euro. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei denunce al giorno e 333 arresti in un anno: quanti reati a bordo dei treni della Lombardia

MilanoToday è in caricamento