Va a chiedere il reddito di cittadinanza col documento falso: arrestato altro truffatore

In manette un 51enne. Nei giorni scorsi un altro arresto a Milano per lo stesso motivo

Niente sussidio, ma manette. Un uomo di 51 anni, un cittadino italiano con precedenti, è stato arrestato martedì mattina a Milano con l'accusa di possesso di documento d'identità falso valido per l'espatrio. 

I guai per lui sono iniziati verso le 9, quando si è presentato all'ufficio postale di via Marcona per formalizzare le pratiche per richiedere il reddito di cittadinanza. La dipendente delle Poste, allertato da quella che sembrava a tutti gli effetti una carta d'identità contraffatta, ha però deciso di prendere tempo e avvisare la polizia, che è subito intervenuta. 

Una volta davanti agli agenti, il 51enne ha deciso di confessare e ha spiegato di essersi procurato il documento proprio perché gli serviva per richiedere il sussidio con un nome diverso dal suo. L'ultima prova è arrivata poi dalla Scientifica della Questura, che ha confermato che la carta d'identità non era valida: a quel punto per l'uomo sono scattate le manette. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa sorte pochi giorni fa era toccata a un 32enne. Anche per lui copione identico: pratica per il reddito di cittadinanza inoltrata con un documento falso, occhio della dipendente delle Poste troppo attento e manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

  • Coronavirus, ecco la nuova autocertificazione per uscire durante il coprifuoco in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento