Cronaca

Regione Lombardia si prepara all’estate, al via il piano anti-caldo

La Lombardia si prepara per l’estate. Al via il piano anti-caldo che coinvolgerà Protezione Civile, Arpa, Asl e ospedali. Importante anche il ruolo dell’assistenza domiciliare. Tra i più colpiti dalla calura gli over 75 che in Lombardia sono oltre 1 milione

Regione Lombardia si prepara anche quest’anno per l’estate e mette in campo  il suo piano anti-caldo, rivolto soprattutto agli anziani over 75 e a tutti quei soggetti più fragili.

Quest’anno la regione punta all’indiduazione e al controllo delle persone considerate più a rischio: la Protezione Civile e l’Arpa (Agenzia regionale per l’Ambiente) poi hanno messo a punto un sistema che sarà in grado di prevedere le ondate di calore diverse ore prima che si verifichino: un aiuto notevole per tutti i soggetti coinvolti nel soccorso dei cittadini.

Gli ospedali poi dovranno garantire posti letto per eventuali ricoveri e ai pronto soccorso sarà chiesto di monitorare con particolare attenzione gli anziani che dovessero presentarsi per patologie legate al caldo. Per quanto riguarda le Asl invece, dovranno impegnarsi a potenziare i servizi di assistenza domiciliare, già presenti sul territorio.

In Lombardia gli anziani over 75 sono oltre 1 milione e circa 500mila persone ricevono regolarmente assistenza domiciliare gratuita: la Regione dispone poi di 110 “custodi sociali”, 13 “custodi socio-sanitari” e 160 portieri di palazzi, tutti coinvolti nel piano-anti caldo.

In tutte le Asl sarà comunque disponibile una brochure informativa per tutti i cittadini.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia si prepara all’estate, al via il piano anti-caldo

MilanoToday è in caricamento