menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'area per cani a Milano

Un'area per cani a Milano

Il regolamento degli animali "bocciato" dai consigli di zona

Molti i punti critici, ad esempio il divieto di aragoste vive nei ristoranti: "L'Asl lo consente". Ma anche i pesci rossi sempre in coppia e altro ancora

Il nuovo regolamento degli animali subisce uno stop: l'assessore Chiara Bisconti ha deciso di farlo rivedere dagli uffici comunali dopo che alcune zone, tra cui per esempio la zona 3, lo hanno sostanzialmente bocciato in molti suoi aspetti e la vicepresidente Sara Rossin mette in guardia dai pericoli: "Se sono ristoratore specializzato in crostacei - dichiara al Corriere - non li posso più buttare vivi in acqua bollente, come invece l'Asl consente". Il riferimento è alla norma che prevede che non si possano conservare nel ristorante aragoste vive.

Ma il problema non è solo sulle aragoste. Un'altra norma contestata è che gli animali - come i pesci rossi - abbiano un compagno. "Chi controlla nelle case?", si chiede il consiglio di zona. E ancora, l'habitat degli animali in un appartamento va preservato se lo si ristruttura: "Anche i topi?", si chiede sempre il 'parlamentino'.

Insomma, molti dubbi applicativi e anche questioni di logica. Ora dagli uffici uscirà una rielaborazione del testo, in modo che vengano risolte le questioni che hanno provocato maggiori perplessità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento