Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Centri estetici e tatoo, un anno di proroga per mettersi in regola

Avranno ancora un anno per adeguarsi al nuovo regolamento, che prevede "figure qualificate". De Corato: "Così prolifereranno i "centri massaggi" fuori controllo"

Uno dei tanti centri massaggio a Milano

I centri estetici e le attività di piercing e tatuaggi avranno un anno in più per mettersi in regola. Il nuovo regolamento, votato il 27 novembre 2010, dava infatti un anno di tempo ai gestori di queste attività per adeguarsi alla nuova normativa.

Su proposta dell'assessore Franco D'Alfonso, i termini sono slittati al novembre 2012. "Ci siamo resi conto - ha spiegato l'assessore - che ben pochi esercizi, tra quelli censiti, sono in regola. E le associazioni di categoria ci hanno evidenziato le difficoltà". L'intenzione della giunta è quella, tra l'altro, di rivedere nello specifico alcune norme che dovessero rivelarsi di difficile applicazione. Ma cosa prevede il regolamento entrato in vigore lo scorso anno?

L'elemento principale è l'obbligo di qualificazione professionale per gli addetti ai servizi. Previste sanzioni anche per chi esercita l'attività a domicilio (fatta salva l'attività occasionale) e per chi la esercita in forma ambulante. Il Pdl si è mostrato contrario alla delibera che fa slittare i termini. L'ex vicesindaco Riccardo De Corato ha commentato: "I centri massaggi erano 388 quando abbiamo approvato il regolamento, ora sono già circa 500, e sappiamo quali altre attività spesso nascondono", facendo intendere che non è opportuno dare altro tempo per mettersi in regola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estetici e tatoo, un anno di proroga per mettersi in regola

MilanoToday è in caricamento