menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I reperti sequestrati (foto guardia di finanza)

I reperti sequestrati (foto guardia di finanza)

Reperti archeologici nei bagagli, fermato a Chiasso

L'uomo, un turco, stava andando in Svizzera senza le autorizzazioni all'espatrio di beni di interesse artistico e storico

Aveva reperti archeologici nei suoi bagagli. Cinquantotto per la precisione, tra monili, oggetti d'ornamento, anfore e altro.

Si tratta di un uomo di nazionalità turca che, dall'Italia, si stava recando in Svizzera. I funzionari della dogana di Ponte Chiasso e i militari della guardia di finanza lo hanno fermato e, poiché non aveva l'autorizzazione all'espatrio di questi oggetti, è stato denunciato per traffico di beni di interesse artistico appartenenti allo Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento