rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Il tesoro cinese in vendita in Italia: sequestrato dai carabinieri, 796 reperti restituiti alla Cina

Venerdì i carabinieri hanno restituito alla Cina 796 beni archeologici sequestrati in Italia

Il tesoro è tornato a casa. Venerdì mattina, al termine dell'incontro tra il ministro italiani per i beni e le attività culturali, Alberto Bonisoli, e il suo omologo cinese, Luo Shagang, i carabinieri hanno restituito al paese cinese 796 beni archeologici che erano stati sottratti illegalmente al Paese orientali e fatti arrivare in Italia. 

Si tratta di reperti che risalgono a un arco di tempo compreso tra il Neolitico e la Dinastia Ming. Gli accertamenti svolti dagli esperti hanno consentito di stabilire che i beni fossero arrivati dagli scavi archeologici eseguiti nella provincie di Gansu, Qinghai, Shaanxi e Sichuan. 

Quegli stessi beni erano poi stati rubati alla Cina e messi in vendita a Roncadelle, nel Bresciano. A scoprirlo sono stati i carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Monza, che lo scorso novembre hanno ottenuto il sequestro e la restituzione alla Cina, avvenuta effettivamente venerdì. 

“È un grande onore avere la possibilità di dialogare in maniera molto forte e approfondita con un Paese amico come la Repubblica Popolare Cinese. Oggi restituiamo una serie di oggetti che abbiamo trovato in Italia di provenienza illecita e che appartengono al patrimonio culturale della Repubblica Popolare Cinese, recuperati grazie all’attività dei carabinieri", ha spiegato Bonisoli.

"Siamo orgogliosi di poter restituire ai nostri amici questi reperti in quanto rappresentativi del proprio patrimonio e dell’identità del popolo cinese. Il mio speciale ringraziamento - ha concluso il ministro - va all’Arma dei Carabinieri per il suo prezioso lavoro quotidiano”. 

reperti cinesi sequestrati carabinieri-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tesoro cinese in vendita in Italia: sequestrato dai carabinieri, 796 reperti restituiti alla Cina

MilanoToday è in caricamento