Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Bicocca: lo studentato era chiuso per lavori ma nessuno lo aveva detto agli studenti

Risolto il "giallo" della residenza universitaria. Che riaprirà l'1 ottobre

Torneranno nella loro residenza universitaria gli studenti della Bicocca che, a settembre, rientrando a Milano, si sono trovati lo studentato ancora chiuso dopo la normale pausa estiva (dal 31 luglio al 1 settembre). La resideenza, la U62 di via Martinelli a Cinisello Balsamo, gestita da Sodexo, riaprirà l'1 ottobre secondo una disposizione già presa ma che, per un incredibile disguido, non era stata comunicata agli interessati. Cioè agli studenti.

La vicenda parte alla fine di luglio, quando i gestori della struttura, in accordo con la Bicocca, decidono di eseguire lavori di manutenzione (anche straordinaria) e quindi stabiliscono la chiusura fino a fine settembre, anziché fino a fine agosto, trasferendo temporaneamente gli studenti in altri studentati per un mese: l'U12 (zona Bicocca) e l'U92 (zona Risorgimento). Una decisione che, però, per «alcuni disguidi interni» di cui l'Ateneo si assume la responsabilità, non raggiunge gli interessati. 

Così, quando gli studenti tornano a Cinisello, si trovano la porta sbarrata senza avere saputo dei lavori e della chiusura, e provano a intessere un dialogo che, sulle prime, non produce grandi effetti: Sodexo e Bicocca sembrano "rimpallarsi" le responsabilità. A quel punto la cosa finisce sui giornali e, fortunatamente, prevale il senso pratico: i rappresentanti degli studenti iniziano a confrontarsi con entrambi. Davide Bertini, rappresentante degli alloggianti nell'U62, ringrazia infatti Alessandro Santoro, delegato del rettore della Bicocca per il diritto allo studio, e Lucia Vintrici, direttrice della residenza, la quale ha acconsentito a che gli studenti recupessero i loro effetti personali dentro l'U62.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bicocca: lo studentato era chiuso per lavori ma nessuno lo aveva detto agli studenti

MilanoToday è in caricamento