Cronaca

Regione, l’ex assessore Prosperini resta in carcere a Natale

Il gip ha respinto le istanza di scarcerazione presentate dall’ex assessore Prosperini e dal patron di Odeon Tv Lagostena, accusati di sono corruzione, turbativa d’asta e truffa aggravata

L'ex assessore regionale lombardo Prosperini e il patron di Odeon tv Lagostena dovranno  restare in carcere. A deciderlo è stato  il giudice per le indagini prelimnari che ha respinto le istanze di scarcerazione presentate dai due indagati.

Prosperini è stato arrestato la settimana scorsa per una presunta tangente da 230mila euro ricevuta proprio da Lagostena per far aggiudicare ad Odeon tv una appalto da 7 milioni di euro per trasmissioni sul turismo regionale.

Le accuse per i due sono corruzione, turbativa  d’asta e truffa aggravata. Nell'ambito dell'inchiesta, l'ex assessore è anche indagato a piede libero per corruzione internazionale, in quanto avrebbe mediato nella vendita al governo eritreo di otto pescherecci in cambio di 800 mila euro.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, l’ex assessore Prosperini resta in carcere a Natale

MilanoToday è in caricamento