Cronaca Duomo / Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria, parte il restauro: anche un ponteggio mobile su binari

Il costo (3 milioni) completamente a carico dei privati. L'intervento finirà entro aprile 2015

Il ponteggio in Galleria (rendering Comune di Milano)

88 vetrine, 330 cornici, 13.500 metri quadri di superficie. La galleria Vittorio Emanuele è pronta al restyling, che parte il 10 marzo 2014. Finirà entro aprile 2015, quindi entro Expo. Per l'occasione è stato concepito un ponteggio mobile che si sposterà lungo binari collocati sul pavimento, per la manutenzione delle facciate. Ponteggi tradizionali invece per l'ottagono.

L'intervento sarà a costo zero per il comune: i 3 milioni di euro verranno versati da Prada, Versace e Feltrinelli. Dapprima si comincia con il ponteggio tradizionale, di 26 metri, per restaurare a turno le quattro facciate dell'ottagono. La prima facciata sarà quella del negozio di Louis Vuitton, poi toccherà al lato opposto e infine ai due lati dei due negozi di Prada.

Nel frattempo il 7 aprile si inizierà col ponteggio mobile, da piazza della Scala, su due binari lunghi 15 metri. Il ponteggio, con una piattaforma in alto, consentirà di costruire due ponteggi tradizionali di 20 metri su entrambe le facciate della galleria, su cui si lavorerà di giorno. Di notte invece si lavorerà nella parte bassa. Seconda tappa è la parte che va da Feltrinelli al Duomo, poi l'ala di via Pellico e infine quella di via Foscolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria, parte il restauro: anche un ponteggio mobile su binari

MilanoToday è in caricamento