menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La torre in viale Sarca (foto università Bicocca)

La torre in viale Sarca (foto università Bicocca)

Torre Breda, restauro terminato: ci sarà una stazione meteo

I lavori, realizzati dall'università Bicocca, sono durati un anno: ora verrà restaurato l'edificio adiacente a due piani

Restauro finito per la Torre Breda di viale Sarca: 45 metri, realizzata nel 1913, era un serbatoio idraulico sulla linea dell'acquedotto. Quando l'area è stata convertita da industriale a terziario e università, la torre era stata dismessa, poi concessa all'Università di Milano-Bicocca nel 2003.

In questi anni è servita ai dipartimenti di scienze dell'ambiente e del territorio e di scienze della terra come laboratorio "open air" per misurare la qualità dell'aria e l'inquinamento acustico. Alle apparecchiature già presenti si aggiungerà una stazione meteorologica completa installata dal laboratorio di chimica dell'atmosfera.

Il restauro ha riguardato il rifacimento della copertura, degli intonaci, dei serramenti e il recupero del serbatoio sulla sommità. I lavori sono durati un anno e sono costati circa 170mila euro. Il restauro è stato realizzato dall'area risorse immobiliari e strumentali dell'ateneo.

Il prossimo passo sarà il recupero dell'edificio a due piani accanto alla torre, che conteneva i macchinari necessari al funzionamento del serbatoio e l’abitazione del custode: l'edificio è stato realizzato ispirandosi alla vicina Bicocca degli Arcimboldi in stile quattrocentesco lombardo. Tra le nuove funzioni è prevista la realizzazione di un’aula da 72 posti al piano seminterrato e di una sala multifunzionale al primo piano.

"Il restauro della Torre Breda – dichiara il rettore Cristina Messa – restituisce a Milano uno degli edifici simbolo dell’epoca di sviluppo industriale che si salda, in una continuità ideale, con gli attuali orizzonti della città fatti di conoscenza e innovazione. Sarà un edificio "vivo" che ospiterà attività di ricerca sulla qualità dell’ambiente urbano e che, una volta completato, ospiterà anche attività culturali aperte ai cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento