Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Cesano Boscone

Il latitante che “cucinava” droga in un box a Milano

In manette un 38enne, fermato dalla polizia a Cesano Boscone. Era ricercato da 10 anni

I soldi in casa. Gli “attrezzi” nel box. Un uomo di 38 anni, cittadino marocchino, è stato arrestato mercoledì pomeriggio a Cesano Boscone con l’accusa di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso nell’ormai lontano 2014 dal tribunale di Milano per una condanna a 4 anni e 8 mesi, sempre per droga. 

A bloccarlo sono stati gli agenti del commissariato Lorenteggio, che lo stavano tenendo d’occhio da qualche giorni, certi che spacciasse. I poliziotti sono entrati nel suo appartamento - in via Roma a Cesano Boscone - e lo hanno scoperto mentre contava 54mila e 660 euro in contanti. Il 38enne ha mostrato dei documenti poi risultati falsi, mentre gli investigatori hanno trovato dei mazzi di chiavi  che li hanno condotti a due macchine e alcuni box sempre in zona. 

Proprio lì i poliziotti hanno sequestrato dei bilancini, una pressa idraulica, tonica con acetone, sostanza da taglio e una pentola ancora sporca di sostanza stupefacente, verosimilmente utilizzata fino a poco prima per “preparare” la cocaina. Gli agenti hanno poi scoperto la condanna pendente: per l’uomo sono quindi scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il latitante che “cucinava” droga in un box a Milano
MilanoToday è in caricamento