Venerdì, 19 Luglio 2024
Le ricerche

Ricerche senza sosta dell'operaio precipitato nell'Adda mentre era al lavoro

L'uomo non è stato trovato. La corrente non ha permesso l'intervento dei sommozzatori. Le operazioni riprenderanno domenica mattina

Sono proseguite senza sosta per tutta la giornata di sabato le ricerche di Claudio Togni, l'uomo caduto dalla diga di Concesa nel fiume Adda mentre era al lavoro sul canale scolmatore. Le operazioni sono state coordinate dall'Unità di comando locale dei vigili del fuoco. Sono stati impegnati gli specialisti del soccorso acquatico con gommoni da rafting per perlustrare le sponde del fiume per quasi quattro chilometri fino a Canonica d'Adda, in collaborazione con i volontari di Treviglio.

A causa delle condizioni del fiume, caratterizzate da una portata d'acqua ancora elevata, non è stato possibile effettuare immersioni con i sommozzatori giunti da Torino. Tuttavia, gli specialisti dei vigili del fuoco del nucleo Sapr (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) hanno supportato le operazioni utilizzando droni per visionare l'alveo del fiume. Inoltre, un elicottero del reparto volo Lombardia e gli specialisti del Tas (Topografia Applicata al Soccorso) hanno collaborato alle ricerche. Le operazioni di ricerca sono state sospese e riprenderanno domani mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerche senza sosta dell'operaio precipitato nell'Adda mentre era al lavoro
MilanoToday è in caricamento