Martedì, 16 Luglio 2024
La richiesta

Sparò ai rivali, chiesta condanna a 7 anni per Shiva

Il trapper affronta il processo per la sparatoria davanti alla sua casa discografica, finita col ferimento di due persone. Il 10 luglio la sentenza

Sette anni di carcere per il trapper Shiva. È la richiesta pronunciata in aula di Tribunale dalla procura di Milano, al processo con rito abbreviato nei confronti del musicista, vero nome Andrea Arrigoni, 24 anni, che risponde di tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco. Shiva era stato rrestato a ottobre 2023 per la sparatoria avvenuta l'11 luglio 2023 in via Cusago a Settimo Milanese, nei pressi della sua casa discografica, la Milano Ovest, finita con due uomini feriti. Shiva ha rilasciato dichiarazioni spontanee nelle quali, dopo avere ricostruito la sua carriera, si è detto dispiaciuto del fatto, ribadendo di essersi difeso da un'aggressione e di non aver avuto l'intenzione di uccidere.

Le immagini delle telecamere di sorveglianza hanno mostrato l'arrivo di Shiva e di alcuni amici, nonché la presenza di due "rivali" e un giovane che iniziava a filmare la scena col cellulare, circostanza che, secondo la gip Stefania Donadeo, estensora dell'ordinanza di custodia cautelare, mostrava l'intenzione di condividere tutto sui social network.

Nelle immagini si poteva vedere anche Shiva estrarre un'arma da fuoco dallo zaino e, subito dopo, le due vittime intente a darsi alla fuga durante gli spari. "L'intento omicidiario di Andrea Arrigoni, già evidente dalla visione delle immagini che riprendono lo stesso che punta, saldo sui piedi e braccia tese, l'arma ad altezza d'uomo, è suffragato anche dai rilievi", scriveva la gip. La scientifica aveva trovato sul posto, tra l'altro, 11 cartucce inesplose, un silenziatore, tracce di sangue e alcuni bossoli.

Il contesto della sparatoria sembrerebbe essere la rivalità musicale tra Shiva e la crew di trapper milanesi nota come SevenZoo, che gravita in zona San Siro. Il 3 luglio è fissata la prossima udienza, nella quale verrà sentita la difesa, mentre il 10 luglio è prevista la sentenza. Da poco papà, Shiva si trova ai domiciliari da febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparò ai rivali, chiesta condanna a 7 anni per Shiva
MilanoToday è in caricamento